venerdì 30 settembre 2011

X LAB Day 2














mercoledì 28 settembre 2011

BALENA NERA



Intervista con akab, terrorista creativo con la barba, con nove tatuaggi, con una dannata precisione dialettica e con un gallone di vodka liscia in mano.
Sede dell’intervista: il divano di un amico sopra il locale di un amico ( grazie Paolo “senzascarpe” Libra e Friz gesù Grimaldi).
Compagni di viaggio: un pacchetto di Marlboro rosse , 5 birre carlsberg , 2 gatti dall’animo irrequieto e l’ aria verde , pulita e scintillante che ci circonda.



*akab: capitano, *Pulp: Ismaele

Sono una palla da cannone, Stubb, - disse Achab – che tu mi vuoi stoppare in questa maniera? Ma  fa pure a tuo modo, me n’ ero dimenticato. Scendi pure nella tua tomba notturna dove la gente come te dorme nel sudario, per abituarsi a quello definitivo. Via cane, alla cuccia!

I: Accomodati, intanto piacere.

C: Piacere mio.

I:Ok li ci sono le birre, qui il posacenere  possiamo cominciare.

C:Alè.

I:Prima di tutto volevo sapere cosa significa letteralmente la parola feinshmecker?

C:Ah cazzo, subito una domanda macabra, giustamente. Allora feinshmecker significa buongustaio ed è una parola  tedesca che rimanda ad un concetto che mi ispirò per uno dei miei lavori.  E’ successo un po’ di tempo fa, che un certo signore ha postato una richiesta stravagante sul web, cercava persone disposte a farsi mangiare da lui. Un tranquillo cannibale di provincia.

I:Ah. E cosa è successo?

C: E’  successo che un tot di gente ha risposto a questo annuncio esprimendo la loro volontà di fare parte del banchetto.

I: Ma non è vero..

C:Si Si, invece è verissimo, un simpatico ragazzo ebreo ha vinto il casting e si è fatto mangiare. è morto per il sogno di qualcun altro.

I: Il cannibale è stato arrestato immagino?

C: No appunto, questo è il bello..

I:Cin

C:Cin Cin

C:Non è stato arrestato perché dagli atti processuali risultava che questo cannibale aveva svolto tutti i compiti burocratici meticolosamente, aveva sostanzialmente applicato il diritto di eutanasia, una persona consenziente ha deciso di farsi ammazzare da un'altra, questo è il vero motivo che mi ha spinto a riflettere e a trasformare questa storia in disegni. L’idea semplice di farsi uccidere. Proprio perché si vuole morire.  cmq per la cronaca (nera) il tipo è stato internato.

I:Non fa una piega…cazzo che merda, ma come si è svolto questo banchetto, cioè è avvenuto davvero?

C:Il tedesco si è mangiato i coglioni dell’ebreo.

I:Amen (Feinschmecker di Akab pubblicato dalla Grrrzetic editrice)

C:Il migliore dei mondi possibili, diceva qualcuno.

I:L’unico mondo che abbiamo forse, anzi no! Hai letto della notiziona sulla velocità dei neutrini?

C:Si stamattina, stavo facendo colazione e leggevo della scoperta del Cern nella quale sostanzialmente rimandavano Einstein a Settembre…

I:Humm,infatti povero Alberto. Se fossi vissuto un secolo fa gli sarei voluto essere amico.

C:Bah, uno interessante si, secondo me era pure un poco stronzo, con quei baffetti li da hipster. ma secondo me sono tutti un poco stronzi.

I:Senti, una cosa che mi è venuta in mente, preferisci Rimbaud o Baudelaire?

C:Ah! Che scelta difficile, non credo ci sia una gara, forse però se proprio dovessi scegliere ti direi Baudelaire, semplicemente perché l ho conosciuto prima.

I:Io sono per l’altro invece ma poco male, anche Baudelaire sapeva il fatto suo. Ritorniamo un attimo ai fumetti, pomeriggio mentre scartabellavo tra i cartoni di Bartolini ho dato un occhio alle tavole che verranno esposte al libra, cazzo sono veramente pese. Cioè molto lucide, molto riassuntive ma fanno paura. Volevo mi spiegassi un minimo che approccio hai con l’arte, dal fumetto alla pittura.

C:Chiaro, mi faresti un filtro per cortesia? Allora il mio modo di disegnare e di concepire l’ arte è assolutamente immediato, ho sempre creduto che nel processo creativo, specialmente nel disegno esistano delle regole da seguire che purtroppo, fanno si che una grossa fetta di senso, di freschezza, di terribile ,di ciò che è  vero,  venga perso per strada: una delle poche necessità di cui ho bisogno quando disegno è l’immediatezza. Questo è il riassunto del mio modo di vedere l’arte, massima fedeltà alla sensazione.

I:Ho capito, quindi sei un disegnatore veloce?

C:Il più veloce con cui ho mai avuto a che fare.

I:Altra domanda rapida: chi è Alessandro Baggi? Ho letto su internet un vostro rapido scambio di mail, sembrava ci fosse un grosso sentimento di rassegnazione da parte sua nei confronti della scena italiana. ( E’ un disegnatore di fumetti della Sergio Bonelli Editore)

C: mmm, Dal mio punto di vista.Alessandro è una vittima, un autore che spacca ma che è dovuto scendere a compromessi. Ha provato a disegnare cose sue ma nessuno gli ha dato credito. Ora disegna per la Bonelli. Per me è una cosa molto triste.

I:Però tutti scendiamo a patti no?

C:Si! Tutti, semplicemente bisogna sapere da che parte stare.e cosa sacrificare.

I: Un film figo che mi consigli?

C:Taxidermia, film ucraino (grazie Mikiarov) che racconta con ironia raffinatissima la storia di tre generazioni morte sul nascere.

I:Un film tritapalle insomma?

C:Ahahah,no  molto bello e per nulla noioso, alle volte i russi riescono anche a non essere pesanti.

C.A proposito di questi nostri anni zero, ho fatto un sogno molto preciso, e spero di riuscire a renderlo concreto almeno su carta.

I:Cioè?

C:C’ ero io, l’Italia e una guerra civile.

I:Altro brindisi.

C:Prosit

Guerra civile, guerra incivile, guerra, civile

I:OK,senti capitano, ma tu dove vivi?

C:Periferia sud est di Milano, per lo più avendo sempre da fare mi muovo parecchio, quindi a casa di amici, amiche, un po’ qui e un po’ qui. E questa cosa mi aiuta tantissimo, quando mi sveglio in un luogo diverso assaporo il cambiamento e ne traggo vantaggio. Mi aiuta a non rimanere incastrato nella routine.

I:Disegni sempre?

C:Diciamo che sono un disegnatore autistico. Spesso, ovunque, comunque.

I:E questa storia del festival di Venezia con un tuo lungometraggio? Come è andata?(nel 2003 il suo lungometraggio “Mattatoio” viene selezionato per i 60esimo anniversario della mostra di Venezia)

C:Ah ma ti sei proprio fatto i cazzi miei allora..

I:Mi hanno obbligato.

C:E’ stata una cosa strana. Diciamo che per 4 anni della mia vita ho avuto la fortuna di vivere con una ragazza che non aveva problemi di soldi : in questo periodo  mi sono chiuso in casa e ho studiato cinema da solo, cioè mi sono ossessionato di montaggio, riprese, musiche e balle varie e con diciamo 20 euro ho fatto un lungometraggio.

I:20 euro??

C: E’ una storia lunga ma comunque si, con davvero poche spese.

I:Poi hai mandato il film al festival?

C:No,dei miei amici lo hanno fatto, il film è stato selezionato e mi hanno invitato alle proiezioni. E io diciamo che ero seriamente imbarazzato perché come ho detto avevo fatto questa cosa per me, non per un pubblico, il lungometraggio era un’accozzaglia di cose deliranti che riassumevano, forse, le mie paure.

I:Come è andata alle proiezioni?

C:mmm bah, una merda, io appena iniziava il film prendevo e andavo su un isoletta vicino a Venezia e mi fumavo le canne con un mio amico, ero troppo imbarazzato. Ho fatto quello che non si dovrebbe fare ma davvero era difficile. E poi cazzo volevo fare la rockstar. (non ride)

I:Be magari mi sarei imbarazzato anche io. Poi? Le feste? Le tipelle della laguna? Dai dai raccontami i gossip cazzo, io voglio sapere dei gossip. Ci sarà stato un super puttanaio.

C:Hai detto bene, un puttanaio. Li funziona come da tutte le parti, come negli altri festival, vai e promuovi te stesso, andando alle cene alle feste, parlando con la stampa. Diciamo che io ho latitato un pochino, però una sera ho cenato di fronte a Tarantino.

I:E com’è? Simpatico?

C:Bah diciamo che è orrendo, proprio fisicamente fa cagare, è asimmetrico. Continuava a soffiarsi il naso, fumare e bere Crystal. Questo da quanto ho capito è il trattamento che ti riservano quando fai il botto. E non è una cazzata. E’ vero.

I:Ti piace lui come regista?

C:più no, che si. Comunque credo sia un genialoide, un grande gigante asimmetrico, emblema dei nostri anni. Ha capito il giochino e ora se la gode. Fa quello che vuole quando lo vuole.mi pare abbastanza.

I:Vorresti essere famoso come lui?

C: Mi ricordo di una vecchia intervista fatta ad un giovane Umberto Eco dove diceva una cosa interessante sulla notorietà. Se sei famoso, diceva,  ti autodefisnisci, crei il tuo tempo e le tue regole, quindi la fama in termini di libertà, si. mi interessa.

I:Approvo. In pieno; mi dici per finire, i classici tre desideri che chiederesti al tuo genio della lampada?

C:M io D io M io A more, un po’ più di quella roba li! Di quella sensazione di abbracciare il sole, di essere un cristallo, di sentire la chimica nella terra.
 Fare sempre un sacco di sesso.
Poter fare almeno una volta, per quanto tempo voglio io, una lunga chiaccherata  con tutti quelli che ho sempre odiato; fargli sapere che l’ ultima cosa che faranno prima di morire sarà parlare con me, per tanto. Questo quello che chiederi ,ora. Sono desideri normali, di un uomo semplice.e molto ubriaco.

I:Credo siano desideri condivisi da tutti, che sottoscrivo, che sottoscriveremo tutti, almeno fino a quando non diventeremo dei robot di merda.

C:Magari lo siamo già.

martedì 27 settembre 2011

Fradici di Santità



lunedì 26 settembre 2011

Duellanti

Gesù di Monza

[09/26/11] akab23: butta qui il cicciofile
[09/26/11] Marco Luccitelli: oh buon giorno
[09/26/11] Marco Luccitelli sent file "3 carlsberg e un barile di vodka.mov"
[09/26/11] akab23: ahah  gioorno
[09/26/11] Marco Luccitelli: niente dormire?
[09/26/11] akab23: non di notte
[09/26/11] Marco Luccitelli: giusto
[09/26/11] akab23: la notte è fatta per amare
[09/26/11] Marco Luccitelli: ogni tanto si
[09/26/11] Marco Luccitelli: io sto cercando di amare la fine di un film
[09/26/11] akab23: non so. lo dice gilda
[09/26/11] akab23: ma non te lo sei cercato il taxidermista?
[09/26/11] Marco Luccitelli: a scanner darkly
[09/26/11] akab23: consiglio da sobrio anche il sempre russo film cargo 200
[09/26/11] Marco Luccitelli: e tra le colonninre di torrent
[09/26/11] akab23: si
[09/26/11] akab23: buono scanner darkly
[09/26/11] akab23: la prima parte mi manda sempre a male
[09/26/11] Marco Luccitelli: gia sembra molto carino
[09/26/11] akab23: cmq cercati sti 2 russi contemporanei
[09/26/11] Marco Luccitelli: poi stavo controllando la mail per una riposta ad una richiesta di stage
[09/26/11] akab23: che fanno il cinema che non si fa più
[09/26/11] Marco Luccitelli: conosci vice?
[09/26/11] akab23: certo che si
[09/26/11] Marco Luccitelli: comunque si confermo i russi
[09/26/11] akab23: certi numeri sono anche buoni
[09/26/11] Marco Luccitelli: ecco io vorrei scriverci sopra porco iddio
[09/26/11] Marco Luccitelli: solo che questi maialoni non mi rispondo piu
[09/26/11] akab23: tipo quello sulla tortura ni paesi dell est era molto fico
[09/26/11] Marco Luccitelli: mi avranno schifato
[09/26/11] akab23: se la tirano abbestia
[09/26/11] Marco Luccitelli: deformazione professionale
[09/26/11] Marco Luccitelli: immaginavo
[09/26/11] Marco Luccitelli: mi puzzava sta roba in italia
[09/26/11] akab23: io ne conosco un paio di persona e si sentono parti di un clab framassone
[09/26/11] akab23: che poi, in vera verità, gli articoli buoni sono quelli tradotti
[09/26/11] Marco Luccitelli: appunto
[09/26/11] akab23: un po come su rolling stone
[09/26/11] Marco Luccitelli: sempre
[09/26/11] Marco Luccitelli: si su rolling stone è piu difficile ancora trovare articoli interessanti
[09/26/11] akab23: ma capitano
[09/26/11] Marco Luccitelli: sempre piu o meno la stessa roba
[09/26/11] akab23: chiedi a ozzy è ancora la mia rubbrica del cuore preferita
[09/26/11] Marco Luccitelli: aahahaha
[09/26/11] Marco Luccitelli: io sinceramente non compro rolling stone da un po
[09/26/11] Marco Luccitelli: internet impigrisce
[09/26/11] akab23: ..comprare sono parole molto grosse
[09/26/11] akab23: l'art director mi è amico da anni
[09/26/11] akab23: sicchè mi arriva
[09/26/11] akab23: come  i fumetti della bonelli
[09/26/11] Marco Luccitelli: ti coccolano
[09/26/11] akab23: solo che quelli nemmeno gratis li voglio più
[09/26/11] Marco Luccitelli: a me non arriva un cazzo
[09/26/11] Marco Luccitelli: al massimo le multe
[09/26/11] akab23: ahahahah!!
[09/26/11] Marco Luccitelli: o le denunce
[09/26/11] akab23: mi arrivano anche quelle
[09/26/11] Marco Luccitelli: che comunque fanno curriculum
[09/26/11] akab23: ma dopo 20 anni che stai in mezzo a sta roba è normale che conosci piu o meno tutti
[09/26/11] Marco Luccitelli: e lo spero cazzo
[09/26/11] Marco Luccitelli: altrimenti non ti riesci manco a fare offrire un caffè
[09/26/11] akab23: nei fumetti ad essere larghi tra autori letteristi editori e cazzi in culo saremo tipo 200 anime
[09/26/11] akab23: (de li mortacci loro)
[09/26/11] Marco Luccitelli: un circolino di stronzi insomma
[09/26/11] Marco Luccitelli: è sinceramente un mondo che mi sta rimbalzando addosso
[09/26/11] akab23: che poi c'è da dire che secondo gli studi di malanga l'anima mica è in tutti i corpi
[09/26/11] akab23: pare che solo il 20\30 per cento ne possieda una
[09/26/11] Marco Luccitelli: pare
[09/26/11] akab23: i cinesi, ad esempio, non hanno anima. ma quello mi pare evidente
[09/26/11] Marco Luccitelli: i cinesi tra le tante che cose che non hanno
[09/26/11] Marco Luccitelli: mi risulta che quella piu fastidiosa si che mancano della R
[09/26/11] Marco Luccitelli: cani!
[09/26/11] akab23: ahahah! io non ho mai visto un cinese in un ospedale italiano
[09/26/11] Marco Luccitelli: in realtà i fumettari con cui ho avuto a che fare pare ne fossero provvisti
[09/26/11] Marco Luccitelli: per ora siamo in tre
[09/26/11] Marco Luccitelli: tu frezzato e ponticelli
[09/26/11] akab23: è la regola dell'attrazione
[09/26/11] Marco Luccitelli: e quando ne parlo a persone che ne sanno mi dicono
[09/26/11] Marco Luccitelli: sti cazzi fratello
[09/26/11] akab23: e anche dei santi gusti (umani) di friz e (paolo?)
[09/26/11] Marco Luccitelli: rido e mi gongolo
[09/26/11] Marco Luccitelli: friz
[09/26/11] Marco Luccitelli: paolo è un umano a parte
[09/26/11] akab23: ma da quello che ho percepito la forza scorre forte anche in lui
[09/26/11] akab23: o cmq ci è passata
[09/26/11] Marco Luccitelli: si è una persona particolare
[09/26/11] Marco Luccitelli: però diciamo che ha occhio per le cose giuste
[09/26/11] Marco Luccitelli: questa mi sembra una frase da scout di modelle però
[09/26/11] Marco Luccitelli: è azzeccata
[09/26/11] akab23: e non mi pare roba da poco
[09/26/11] Marco Luccitelli: no
[09/26/11] Marco Luccitelli: soprattutto se hai quasi cinquanta anni
[09/26/11] akab23: e già
[09/26/11] Marco Luccitelli: ieri alla fine mi sono riletto una poesia di baudelaire
[09/26/11] akab23: cmq ti dico una cosa che stavo pensando prima mentre mangiavo del pane con la crescenza
[09/26/11] Marco Luccitelli: spinto dalla diatriba rimbauldo o carlo b
[09/26/11] Marco Luccitelli: pane e crescenza davver bene
[09/26/11] akab23: friz è la persona più vicina all'idea che ho di gesù (se ne avessi una) che abbia mai conosciuto
[09/26/11] Marco Luccitelli: per la barbetta?
[09/26/11] akab23: per la luce
[09/26/11] Marco Luccitelli: ah cazzo si
[09/26/11] Marco Luccitelli: lui è proprio cosi
[09/26/11] Marco Luccitelli: sempre acceso
[09/26/11] akab23: io cmq gesù (non) me lo immagino sveglissimo
[09/26/11] akab23: me lo immagino puro e un po naif
[09/26/11] Marco Luccitelli: pure troppo
[09/26/11] akab23: ecco
[09/26/11] Marco Luccitelli: si è sempre preso bene
[09/26/11] akab23: amen
[09/26/11] Marco Luccitelli: anche quando non dovrebbe
[09/26/11] akab23: che grande
[09/26/11] Marco Luccitelli: lavorativamente paralando è un gran bene
[09/26/11] Marco Luccitelli: perchè io non riesco a volare cosi alto
[09/26/11] Marco Luccitelli: cioè se c ho i cazzi miei non rido
[09/26/11] akab23: ma poi mi è rimasta in testa sta frase che ha detta la notte del 23 settembre 2011
[09/26/11] Marco Luccitelli: non ti offro da bere
[09/26/11] akab23: "bisogna dare l'esempio"
[09/26/11] akab23: e chi meglio di gesù?!
[09/26/11] Marco Luccitelli: me l hai ribadito anche tu l altra sera infatti
[09/26/11] Marco Luccitelli: lo inchioderemo ad una croce allora
[09/26/11] akab23: ci si inchioderà da solo
[09/26/11] akab23: è un gesù self service
[09/26/11] Marco Luccitelli: gesu portatile
[09/26/11] Marco Luccitelli: alla fine però gesu stava pure sui coglioni no?
[09/26/11] akab23: a me no
[09/26/11] Marco Luccitelli: eccheccazzo che micnchia vuoi tu0
[09/26/11] Marco Luccitelli: CHE SIAMO TUTTI BUONI?
[09/26/11] akab23: ma tu non hai capito un cazzo di gesù allora
[09/26/11] akab23: gesù ti fa vedere come si dovrebbe fare
[09/26/11] akab23: e tu gli rubi il portafoglio
[09/26/11] akab23: lui torna e ti da da scopare la sua fidanzata
[09/26/11] akab23: capisci adesso?
[09/26/11] Marco Luccitelli: quale gesu credi tu?
[09/26/11] Marco Luccitelli: perchè adesso uesto  gesu non esiste piu
[09/26/11] Marco Luccitelli: questa idea di gesu non esiste da un pezzo
[09/26/11] akab23: stai vaneggiando
[09/26/11] akab23: è l'ego
[09/26/11] Marco Luccitelli: no no
[09/26/11] akab23: placalo
[09/26/11] akab23: in quanto (mia) idea
[09/26/11] akab23: esiste
[09/26/11] akab23: esiste qui, come paradigma
[09/26/11] Marco Luccitelli: esiste tra alcune persone
[09/26/11] akab23: è di un bene senza ritorno di cui parlo
[09/26/11] akab23: poi non importa se di indirizzo fa betlemme o monza
[09/26/11] akab23: cosa vuo che me ne freghi a me delle idee delle altre persone?
[09/26/11] akab23: è tutto in una testa
[09/26/11] Marco Luccitelli: sono profondamente d accordo
[09/26/11] akab23: il resto sono specchi
[09/26/11] akab23: io uso te tu usi me e via col vento
[09/26/11] Marco Luccitelli: il concetto di gesu,credo,non penso sia una carta da giocare no?
[09/26/11] Marco Luccitelli: nel senso,non è una cosa profonda
[09/26/11] Marco Luccitelli: ha un messaggio profondo
[09/26/11] akab23: parli di trincee?
[09/26/11] Marco Luccitelli: ma questo messaggio deve poter essere respirato
[09/26/11] Marco Luccitelli: sempre
[09/26/11] Marco Luccitelli: e comunque
[09/26/11] Marco Luccitelli: qualsiasi sia la sua forma
[09/26/11] Marco Luccitelli: chiesa,libro,sesso,musica disegno
[09/26/11] Marco Luccitelli: in ognuna di queste cose cè un gesu profondo
[09/26/11] Marco Luccitelli: eppure noi
[09/26/11] Marco Luccitelli: le persone non lo vedono
[09/26/11] akab23: si, si. molto chiaro
[09/26/11] Marco Luccitelli: magari lo vedevo
[09/26/11] Marco Luccitelli: vedevano
[09/26/11] Marco Luccitelli: ma ora non lo fanno piu
[09/26/11] Marco Luccitelli: ci siamo rotti i coglioni=
[09/26/11] Marco Luccitelli: ?
[09/26/11] Marco Luccitelli: siamo troppo poveri?
[09/26/11] Marco Luccitelli: non ci interessa?
[09/26/11] Marco Luccitelli: boh
[09/26/11] Marco Luccitelli: non me ne frega un cazzo
[09/26/11] akab23: ci hanno rincoglionito secondo me è piu corretto dire
[09/26/11] Marco Luccitelli: però è un dovere sacrosanto poterlo ri-raccontare
[09/26/11] Marco Luccitelli: non credi?
[09/26/11] Marco Luccitelli: perchè io penso che alla fine
[09/26/11] Marco Luccitelli: un uomo,oggi,se non vede scritto gesu,non intende gesu
[09/26/11] Marco Luccitelli: chiaro?
[09/26/11] Marco Luccitelli: invece oggi il problema è proprio questo
[09/26/11] Marco Luccitelli: gesu è in ogni fottuta cosa che abbiamo creato
[09/26/11] Marco Luccitelli: solo che la gente non lo sa piu vedere
[09/26/11] Marco Luccitelli: e allora?
[09/26/11] Marco Luccitelli: e allora tendenzialmente siamo fottuti
[09/26/11] Marco Luccitelli: ho finito
[09/26/11] Marco Luccitelli: scusa ma io tendo ad essere lungo
[09/26/11] akab23: per dire che è troppo tardi ormai, ci vuole il suo tempo.che appunto. non c'è più
[09/26/11] Marco Luccitelli: ma non sarà mai troppo tardi
[09/26/11] Marco Luccitelli: ti piace baricco?
[09/26/11] akab23: non mangio snak
[09/26/11] Marco Luccitelli: nemmeno buoni?
[09/26/11] Marco Luccitelli: sai io alcuni li mangio
[09/26/11] akab23: sopratutto
[09/26/11] akab23: potrei rischiare di scimmiarmene
[09/26/11] akab23: e poi gia so che mi farebbero solo male
[09/26/11] akab23: barricco raus!
[09/26/11] Marco Luccitelli: alcune cose sue non sono male per niente
[09/26/11] akab23: alcune cose non sono male per niente anche di berlusconi
[09/26/11] Marco Luccitelli: questo non era un giusto paragone
[09/26/11] akab23: ti sei messo a fare il giudice adesso?
[09/26/11] akab23: preferivi che finissi la frase con faletti?
[09/26/11] Marco Luccitelli: no mi piace essere preciso però
[09/26/11] akab23: cmq il senso lo hai capito
[09/26/11] akab23: c'è tanta di quella roba nascosta che non avrò mai abbastanza tempo per quelli che sono stati già svelati
[09/26/11] akab23: non so se mi fraintendi abbstanza
[09/26/11] Marco Luccitelli: fraintend
[09/26/11] Marco Luccitelli: ti porterò sicuramente un suo libro
[09/26/11] Marco Luccitelli: piccolo e leggero
[09/26/11] Marco Luccitelli: cosi lo puoi usare anche per altro se non ti garba
[09/26/11] akab23: http://www.youtube.com/watch?v=M_XvlCF5-UE
[09/26/11] Marco Luccitelli: ah la poesiola di baudelaire era
[09/26/11] Marco Luccitelli: a une cahrogne
[09/26/11] akab23: io penso di aver trovato ispirazione guardando televendita di frullatori e grandi fratelli
[09/26/11] akab23: ciò che in alto e ciò che è in basso
[09/26/11] akab23: ma barricco non me lo vado a cercare
[09/26/11] akab23: ma se arriva lui...
[09/26/11] akab23: dico sempre si
[09/26/11] Marco Luccitelli: i morti appunto
[09/26/11] Marco Luccitelli: mi raccomando quando risenti l inttervista devi avere da bere
[09/26/11] Marco Luccitelli: io ho bevuto e fumato sigarette in relax
[09/26/11] akab23: seguirò il tuo consiglio
[09/26/11] akab23: cmq per ora ho sentito direttamente solo il finale
[09/26/11] akab23: e benchè il mio superio sia odioso
[09/26/11] akab23: mi è sembrata sensata
[09/26/11] akab23: e per me il finale è tutto
[09/26/11] Marco Luccitelli: io il finale non l ho ancora risentito
[09/26/11] Marco Luccitelli: mi mancano gli ultimi sei minuti credo
[09/26/11] Marco Luccitelli: che cazzo dicevamo?
[09/26/11] akab23: tu "finchè non diventeremo dei robot di merda.."
[09/26/11] akab23: io"magari lo siamo gia"
[09/26/11] akab23: risate
[09/26/11] akab23: fine
[09/26/11] Marco Luccitelli: ultimo brindisi
[09/26/11] akab23: esatto
[09/26/11] Marco Luccitelli: din
[09/26/11] Marco Luccitelli: tra l altro un piccolo dizionario del nord italia
[09/26/11] Marco Luccitelli: un venato accento milanese
[09/26/11] akab23: ti faccio vedere il disegno che ho fatto oggi
[09/26/11] akab23 ha trasferito il file abito copia.jpg ai membri di questa chat
[09/26/11] Marco Luccitelli: tu suoni?
[09/26/11] akab23: http://soundcloud.com/ghost-industry
[09/26/11] Marco Luccitelli: il basso?
[09/26/11] akab23: le macchine
[09/26/11] akab23: e i vinili
[09/26/11] akab23: o tutto ciò che si puo campionare
[09/26/11] Marco Luccitelli: io suonicchio il basso
[09/26/11] Marco Luccitelli: la linea era caria
[09/26/11] Marco Luccitelli: carina
[09/26/11] Marco Luccitelli: di william
[09/26/11] Marco Luccitelli: il disegno era per un fumetto che volevi fare uscire?
[09/26/11] akab23: hemm..no no
[09/26/11] akab23: è per una roba troppo articolata da spiegare adesso
[09/26/11] Marco Luccitelli: io spero in ogni casoche rriusciremo a vederci di persona ancora
[09/26/11] Marco Luccitelli: è divertente parlare con voi artisti
[09/26/11] Marco Luccitelli: sono un 25enne
[09/26/11] Marco Luccitelli: passami certe battute
[09/26/11] akab23: http://www.youtube.com/watch?v=UJ9ryXdY4jA
[09/26/11] Marco Luccitelli: che dolce penelope
[09/26/11] akab23: ahahahaha!!
[09/26/11] akab23: a me fa paurissima
[09/26/11] Marco Luccitelli: quanti tatuaggi hai?
[09/26/11] Marco Luccitelli: un milione?
[09/26/11] akab23: 9
[09/26/11] akab23: http://mattatoio23.blogspot.com
[09/26/11] Marco Luccitelli: io battezzerò me stesso a breve
[09/26/11] akab23: e con questo il cerchio si chiude
[09/26/11] Marco Luccitelli: il cerchione
[09/26/11] akab23: ahahah..giusto!
[09/26/11] Marco Luccitelli: ma un ultima domanda alla fine la balena bianca ti è piaciuto'?
[09/26/11] akab23: parli del libro?
[09/26/11] Marco Luccitelli: si
[09/26/11] akab23: bhè. cazzo. è il libro che mi ha salvato la vita
[09/26/11] akab23: una bestemmia contro dio
[09/26/11] akab23: un capolovaro oltre l'uomo
[09/26/11] akab23: non è neanche nelle parole
[09/26/11] Marco Luccitelli: sono abbastanza d accordo su tutto
[09/26/11] Marco Luccitelli: credo uno degli incipit piu infuocati della storia dell editoria
[09/26/11] Marco Luccitelli: tra l altro
[09/26/11] Marco Luccitelli: melvillone
[09/26/11] Marco Luccitelli: uno stronzone
[09/26/11] Marco Luccitelli: io mi congedo

domenica 25 settembre 2011

Frammenti di un insegnamento sconosciuto

Graficamente, il simbolo si realizza a partire da una circonferenza suddivisa in nove parti uguali (da qui il nome), dopodiché occorre numerare i punti in senso orario da 1 a 9 e inscrivere un triangolo equilatero avente come vertici i punti 3, 6 e 9. L'unione degli altri punti deriva da un semplice calcolo: se si divide il numero 1 per il numero 7 si ottiene il numero 0,142857142857..., numero periodico di periodo 142857 ripetuto all'infinito. I punti restanti da collegare sono proprio questi sei numeri in questa successione.

Per Gurdjieff questo simbolo rappresentava la "legge del Nove", fusione della "legge del sette" con la "legge del tre". La prima legge descriverebbe ogni processo in cui un fenomeno integrale (come il raggio bianco della Luce) viene convenzionalmente scomposto in sette parti relativamente indipendenti (i sette colori in cui si suddivide la luce); la seconda indicherebbe come ogni fenomeno, dal più piccolo (atomo) fino al più macroscopico (stelle), sia sempre generato e tenuto in vita da tre forze o parti dette "Positiva" o di affermazione, "Negativa" o di resistenza, e "Neutralizzante" o di conciliazione. In questa prospettiva, l'enneagramma rappresenterebbe ogni processo che si mantiene da solo per autorinnovamento, in primis la Vita. Per questo Gurdjieff lo definì "il moto perpetuo ed anche la pietra filosofale degli alchimisti". Egli disse anche: "La conoscenza dell'enneagramma è stata preservata per molto tempo in segreto e se adesso, per così dire, è resa disponibile a tutti, è solo in una forma incompleta e teorica della quale nessuno può fare alcun uso pratico senza istruzioni da parte di chi sa".

I nove Tipi 

    •    Uno: Il Riformatore, Il Critico, Il Perfezionista
evitano la collera, non si arrabbiano e tendono a essere perfetti in ogni cosa
    •    Due: L'Aiutante, Il Generoso, La Nutrice
evitano il bisogno, si vantano di essere di grande aiuto agli altri e non ammettono di aver bisogno degli altri
    •    Tre: Il Manager, L'Organizzatore
evitano l'insuccesso, si identificano con i successi che ottengono
    •    Quattro: Il Romantico, L'Individualista, L'Artista
evitano l'ordinarietà, si ritengono sempre speciali
    •    Cinque: L'Osservatore, Il Pensatore, L'Investigatore
evitano il vuoto, sempre intenti ad aumentare il loro bagaglio di conoscenze
    •    Sei: L'Avvocato del Diavolo, Il Difensore, Il Leale
evitano la devianza, vedono la vita come ordinata da leggi, regole e norme
    •    Sette: L'Entusiasta, L'Avventuriero, Il Materialista
evitano il dolore, amano il divertimento e non notano il dolore altrui
    •    Otto: Il Leader, Il Protettore, Il Guappo
evitano la debolezza, si vantano di essere forti e amano litigare
    •    Nove: Il Mediatore, Il Pacificatore, Il Conservatore
evitano il conflitto, non reggono le tensioni tra le persone e cercano la pace

I tre Centri 

Il Centro dell'Istinto funziona sulla base di impulsi naturali, e ad esso appartengono i Tipi 8, 9 e 1. Gli appartenenti a questo centro tendono a seguire l'istinto e l'abitudine, e agiscono spontaneamente, spesso in reazione a uno stimolo esterno e hanno reazioni spesso senza nessun tipo di controllo iniziale.
Il Centro dell'emozione, invece, funziona sulla base dei sentimenti e dei rapporti con le altre persone, e i Tipi 2, 3 e 4 vi appartengono. Le personalità di questo centro si mostrano accondiscendenti verso gli altri e seguono le sensazioni che provano. Tendono inoltre ad avere incontri con gli altri a livello personale.
Infine, il Centro della razionalità funziona sulla base dello studio e della riflessione, e vi fanno parte i Tipi 5, 6 e 7. Gli appartenenti a quest'ultimo centro si allontanano volontariamente dalla realtà per riflettere (spesso da soli) e agiscono solitamente in seguito a una ponderata decisione.

Secondo le critiche, le pretese di validità dell'enneagramma della personalità possono essere attribuite al cosiddetto Effetto Forer, e cioè alla tendenza dell'individuo di credere che una descrizione sia ritagliata perfettamente su misura propria anche quando essa è formulata in termini molto generici.

sabato 24 settembre 2011

[The System]

venerdì 23 settembre 2011

ventitre





Individual Factors in Fatal Crashes.
Akab in mostra alle Officine Libra.

Inizio
Oggi alle 20.00 -
Fine 28 ottobre alle ore 20.00

Luogo
Officine Libra
buonarroti, 72
Monza, Italy



Maggiori informazioni
Akab nasce nel fumetto underground negli anni 90, con il sempre troppo sottovalutato Shok Studio.
Poi passa al cinema: film, corti, videoclip, toys design.
Il suo primo lungometraggio "Mattatoio" è stato selezionato e proiettato alla sessantesima mostra del cinema di Venezia
Gli piace sporcarsi le mani insomma.
In senso letterale.
Mescola colori, detersivi, umori corporali e demoni maligni, scatenando reazioni chimiche da mancamenti, poi li stende fino a che non emerge qualcosa.
Non ha gatti.

http://mattatoio23.blogspot.com/
http://akab23.tumblr.com/

inaugurazione mostra + aperitivo + dj set by Antiteq

giovedì 22 settembre 2011

Teaser Intervista Alessandro Baggi

Akab Kadabra
Ciao Alessandro, che dire..vado subito al sodo. Ho tenuto un workshop alla scuola del fumetto di Milano quest'anno, e il buon Calzolari mi ha passato Visioni, Il Caso Loretta Stevens e Dove Muoiono i Barbapapà. Io non sono il tipo da facili complimenti, ma per quanto mi riguarda sono tra le cose più belle uscite in Italia nel campo fumetti negli ultimi 15 anni.
Detto ciò ti scrivo per chiederti se ti interessa fare una (lunga) intervista per Lo Spazio Bianco.
O più semplicemente una chiaccherata.
Avrei cose da chiederti.
Ok. Per ora mi pare tutto. Spero di avere presto tue news.
Arigatò




Alessandro Baggi
Ciao,
piacere di conoscerti, e grazie per i complimenti.
Ho lavorato a lungo e duramente sulle due opere in questione, credendoci tantissimo ecc.
Non sono che la punta dell' iceberg di un ribollente mondo interiore che negli ultimi 15 anni di militanza/sopravvivenza bonelliana è andato raggelandosi ( adesso scrivo canzoni, figurati...cioè, me le scrivo per cazzi miei, me le suono e me le canto e mi piacciono: ieri ne ho scritta una sulla pizza, e mi piace troppo! E' che a fare un fumetto, scritto sceneggiato disegnato inchiostrato ecc. ... ci vuole TROPPO tempo, per poter conservare quella leggerezza di spirito e d'intenti che occorre per fare 'sto tipo di cose in modo fresco, personale ecc., e quindi...).                 
Va bene,  per l'intervista;  se sei a Milano e ci si può vedere senza troppi sbattimenti, ok anche per la chiacchierata.
Avermi nella "lista amici" non è 'sta gran cosa: su Facebook non posto ne' scrivo nulla MAI, assolutamente, per partito preso.
Un saluto, e a presto.

Akab Kadabra
Perfetto.  Si, di Milano sono. Non resta che coordinarci..per me un tardo pomeriggio settembrino è l'ideale. Insomma dimmi tu dove e quando che ci sarò.

Alessandro Baggi
Ciao;
Settembre ormai è qua;  in questi giorni sono a Milano, e potrei incontrarti domani sul tardo pomeriggio, o anche oggi sul tardo pomeriggio.
Mi va bene di venire da te in qualche posto o possiamo vederci qui; io sto a Precotto, roccaforte della cultura.
Saluti, e a presto              



Akab Kadabra
Alessandro,  volevo dirti,  ma visto che io sono in pre-partenza per Berlino, e come è normale, anche tu avrai le tue cose da fare, perché l'intervista \ chiacchierata non la facciamo direttamente da qui?
Io ti scrivo la prima domanda, tu mi rispondi e via col vento.
Che ne dici?

Alessandro Baggi
Ciao,
Guarda, torno ora dalla Bonelli (correzioni redazionali);  tu sei in partenza ORA? Perché sennò potremmo anche trovarci a Precotto stasera stessa, verso le 18 o le 19, e facciamo 'sta chiacchierata:
altrimenti mi va benissimo anche di risponderti per iscritto da qui ( ciuccerà più tempo, alla fine, ma si avrà modo di ponderare, sintetizzare e rispondere con maggior oculatezza...).
Vedi tu:
A presto.  
                       
Akab Kadabra
Oggi proprio è out. Cmq penso che una cosa non escluda l'altra.
Nel senso, comincerei a ponderare, sintetizzare e oculare da qui.
Per poi con calma beccarsi di persona, che si sa, è sempre un altro mondo.
                             
Inizierei subito con un carico da 90. Anzi, anni 90. Io fui folgorato da un paio di tue storie brevi viste su mostri e splatter.
Tipo che andavo in terza media.. e in mezzo a horror trattato come pornografia, le tue gemme disturbanti. Una qualità di disegno altissimo. Due storie disegnate con stile estremamente diversi. E i testi..dei testi che urlavano l'orrore vero. Ti ritrovo sul l’intrepido, stessa potenza. Poi il nulla per anni. Fino ad arrivare alle tre graphic novel fatte con la scuola del fumetto. BUM! Come ti ho già detto, per me, tra le cose migliori lette in Italia negli ultimi 10 anni. Ok. Arriva la domanda. Tieniti pronto che non è una domanda da forum di internet. Insomma, la domanda è: che cazzo ci fai in Bonelli?

Alessandro Baggi
Risposta "cuore in mano": ci LAVORO.
"Splatter " e "Mostri" chiusero, senza pagare molte cose, a me ad altri; l' "INTREPIDO" per pagare pagò, ma chiuse anch'esso.
Di quel tipo di storie di cui tu parli ne ho scritte a mucchi, a pigne, a pacchi, e c' ho i quaderni pieni. Ma nessuno, nobody, mi paga una minchia di nulla per realizzarle in forma di tavole disegnate, inchiostrate ecc. ; son sghiribizzi espressivi che il mezzo "fumetto" richiede MESI per realizzare. Un paio d'ore per scrivere, due mesi o tre per fare le tavole...
Eh, ma allora mi scrivo una canzone straniante e ipnotica, trovo gli accordi, non ci faccio poi un cazzo di niente lo stesso, ma NON CI DEVO LAVORARE QUATTRO MESI.
Sergio Bonelli questo lo sa; egli sa TUTTO.
Dal 1998 ad oggi ho disegnato tante pagine di "Dampyr", tante tante tante tante: me le han pagate, e sono ancora vivo, e lotto insieme a voi.
La mia ultima composizione si intitola "Pentole sulla collina"; 4 accordi messi in croce.
Ho dato un occhiata alla gallery dei tuoi lavori, su Facebook:
complimenti. Vi vedo una grande intelligenza irrequieta, un disegno grafico e critico ( un po' scarno, per il mio gusto precipuo che ancora vaneggia di Alex Raymond e Gene Colan e Al Williamson), e un (
giusto) odio verso un certo tipo di odiosissime cose.
Ma cazzo, quelle cose piacciono a tanti, e siamo in pochi ad odiarle, e nessuno ci spende un centesimo comunque, e i forum di internet li hai letti?.. Io poche volte, poche; quei ragazzi lì mi fanno paura.
E però... essi sono i LETTORI di fumetti; forse quelli che odiano i "soliti fumetti" ecc., non leggono neanche fumetti "insoliti", leggono libri, o neanche quelli, si concentrano più su cose bellissime tipo scopare o appiccare fuochi nelle notti di Ottobre, nel gettare cose nel fiume dall'alto di un ponte buio, nel guardare orrendi cani di ceramica che rotolano tra i flutti...
T' hanno scritto, nei commenti: "Serve una rivista di critica che pubblichi vignette come questa".
E tu: "Serve una rivista di critica che PAGHI per pubblicare vignette come questa."
Ma poi, ci sarebbero persone che pagano per comprarsi 'sta rivista?
I miei tre volumi fatti con la Scuola Del Fumetto mica sono andati a ruba, chiaramente.
Ho una storia su una donna senza pelle che telefona, e una su due esploratori che si scopano una signora un po' stronza e poi se la mangiano, e poi però sono tristi perche si erano un po' innamorati di lei, ma intanto il marito della signora sta venendo a cercarli attraverso le notti...
Neanche mai più inchiostrate (ci vorrebbero MESI).



Akab Kadabra
Hai scritto troppe robe belle e tristi. Ho bisogno di ragionarci un attimo. Ma la mia espressione ad alta voce dopo aver letto la tua risposta te la voglio dire subito. Ho detto: che scempio, che scempio, che scempio. tre volte.

Akab Kadabra
...eeevabhè...sospiro e andiamo avanti. cosa posso dire, il mercato fa schifo. W il mercato.
Io. Però, non riesco a rassegnarmi che non vedrò la donna senza pelle telefonare. capisci?
Per me è semplicemente sbagliato e profondamente ingiusto.
Perché per quanto tu possa fare un ottimo lavoro su dampyr semplicemente a me quella roba li non interessa . Ed è un peccato capitale che ricada sulla testa dello zombi bonellide. E pure su tutti i suoi discendenti. Gente come te, come Mari, come Bacilieri, con potenzialità infinite finite a lucidare pomelli al Titanic sul fondo dell'oceano (per citare uno scrittore molto amato dai ragazzini)cazzo.
Per me questo è un reato! altro che falso in bilancio! Sminuire enormi talenti, signor giudice, chiedo il massimo della pena.
Che sia chiaro, non sto mica qui, a menartela a te.
Ma almeno concedimi lo sfogo.
Io cmq, come hai prontamente notato, vivo navigando nel meraviglioso mondo dell'arte contemporanea. il resto lo faccio il più sghembo e velocemente possibile. I miei libri, escono, li leggono in 500, e tanto basta. Magari la forma ne risentirà, ma il contenuto è salvo.
Ora, dovrei farti un altra domanda.. ma è davvero difficile, ci sono cose molto serie e assurde scemenze che ti vorrei chiedere, ma non mi è chiaro in che ordine.
Supero l'empasse e a brucia pelo ti chiedo: Leggi fumetti? se si quali? potresti dirmi 3 graphic novel (per intenderci) che ti sono piaciute lette ultimamente? e 3 fumetti buoni cosi detti popolari?

Alessandro Baggi
Okay;  leggo libri (a centinaia ne lessi, convinto che sarebbe ANCHE servito a qualcosa, dai Pirandelli agli esistenzialisti, Severino e Heidegger, Edgar Morin, Edgar A. Poe, Ecce Homo e tutte 'ste robe:  le possenti pagine che forgiarono l' "Uomo Moderno") anche fumetti,  si;  ne leggo tanti.
Jacula, Zora la Vampira (scellerati e dissacratori, quasi punk, come piace a me), Kriminal e Satanik, Marvel poca roba, che detesto 'ste cose della "continuity"; ma il Devil di Bendis, Mark Millar, belli.
E Tex ( disegnatori di tutto rispetto), Ratman... un po' di cose strane tipo Coconino Press. Diabolik, persino. I Topolini no.
3 Graphic Novel?  Tutto di Daniel Clowes (un genio), "Zeno Porno" di Bacilieri, "Brian The Brain" di Miguel Angel Martin.
Ma... che vuol dire "Graphic Novel"?
Tra i fumetti popolari mi piace Dylan Dog, che non l'avevo mai letto (giuro) e invece è fico... Alcune storie, belle, proprio belle. E poi Ratman... Napoleone mi piaceva. E anche Jan Dix. Zagor me lo son letto, quasi tutta l'epopea. Nietschiano, per certi versi...

Akab Kadabra
Si. Clowes è il migliore in circolazione.
Ma a che Dylan ti riferisci, quelli di Sclavi o gli altri?
se mi fai un esempio ci intendiamo meglio
--
---
----




                                         Egle Xxxxx
                               Ciao, ti contatto per conto di Alessandro Baggi , gli si è fottuto il pc e quindi è impossibilitato a risponderti per un po'. Ti lascio il suo numero di fisso, nel caso avessi bisogno di chiamarlo.
02.xxxxxxx.
                               Hola chico!

mercoledì 21 settembre 2011

Putiferio al WoW


Scaletta ospiti WoW

1 - Diffusione Titoli di testa (track 1)
Introduzione Adriano Barone
A) Akab/ Adriano Barone
1 - Putiferio
2 - Diffusione Fui Feto (track 9)
B) Luca Enoch/ Adriano Barone
3 - Il grillo e la formicuzza
4 - L’acaro
C) Lucho Villani/Adriano Barone
5 - Le ragioni di una zanzara
6 - Ciro che vola
D) Marco Manini / Adriano Barone
7 - I bambini di via pellegrini
8 - Il campanile di Curon
9 - La settimana di Orfeo - Paolo Milanesi
10 - Ninna nanna del capitale - Alessio Lega
11 - Brano comics - Alessio Lega
E) Davide Barzi /Danilo Loizedda /Adriano Barone
12 - L’ uomo che comprava tutto - Enrica Russo
13 - Metti un tigre nel motore
14 – Trent’ anni dopo
F) Lola Airaghi/Adriano Barone
15 - Purghi i me pecàa
16 - Infantelenco - commiato

martedì 20 settembre 2011

lunedì 19 settembre 2011

Nucelo Speciale Operativo AntiBestemmia


"E comunque avere il proprio nome sul terminale della polizia postale accostato ad una bestemmia....non è simpatico!D'accordo che è stato depenalizzato,ma a me non farebbe piacere lo stesso.Si tratta sempre di aver a che fare con le forze dell'ordine!Qualsiasi ricerca venga effettuata dalle forze dell'ordine sul nome di uno questi campioni,risulterà sempre accostato a quella bestemmia!Bella figura!Complimenti!"
Mi piace · · 47 minuti fa ·
Privacy:


Andrea Rodriguez attento Akab Kadabra!!!46 minuti fa · Non mi piace più · 1 persona



Akab Kadabra ricordatemi come quello spensierato ragazzo che sempre son stato. cmq alla polizia postale già mi conoscono bene.44 minuti fa · Mi piace · 1 persona


Gianluca Gabrieli Andrea, WTF?43 minuti fa · Mi piace


Andrea Rodriguez Voci di corridoio ben informate mi dicono che alla Polizia Postale abbiano appena costituito un Nucelo Speciale Operativo AntiBestemmia (Nel Cristo, s'Intende).

and guess what?
they're coming at you!!!!42 minuti fa · Mi piace

Federica E. Slokar dai. che io poi ci credo41 minuti fa · Mi piace

Andrea Rodriguez Beh è tutto vero...40 minuti fa · Mi piace


Gianluca Gabrieli ‎@federica: dovevi dire "Dio poi ci credo".39 minuti fa · Mi piace · 1 persona

Federica E. Slokar ah! bhe in quel caso adesso arriva la gendarmeria a casa per portarmi via...39 minuti fa · Mi piace


Andrea Rodriguez Scrivi bestemmie su Facebook? Non mi pare...38 minuti fa · Mi piace


Federica E. Slokar nn nel caso che dicessi dio poi. ma, appunto, per il fiume delle mie bestemmie internaute38 minuti fa · Mi piace

Federica E. Slokar no. non pubblicamente in effetti. qualcuna però mi sarà scappata. eh38 minuti fa · Mi piace

Andrea Rodriguez you're playing with the Big Boss Up There baby.
and believe me you don't want to see him pissed!37 minuti fa · Mi piace · 1 persona


Federica E. Slokar comunque dovrebbero preoccuparsi dei veri problemi invece di buttare i soldi dei contribuenti in sto modo. di bestemmie non è mai morto nessuno. e nemmeno si è ammalato36 minuti fa · Mi piace

Andrea Rodriguez ma chi sono questi "loro"???36 minuti fa · Mi piace

Gianluca Gabrieli this big boss?

http://www.shopmania.it/ad
ulti/p-fallo-vibrante-big-
boss-1670355935 minuti fa · Mi piace


Federica E. Slokar ‎"loro" chi?34 minuti fa · Mi piace

Gianluca Gabrieli e comunque:

http://www.youtube.com/wat
ch?v=jIF5PX_-39o33 minuti fa · Mi piace

Andrea Rodriguez no.
this one.
http://4.bp.blogspot.com/-
qaayU6dEGC0/TbIegkjlDxI/AA
AAAAAAAAw/rUNFYPHk_nk/s160
0/xgod.gif

http://4.bp.blogspot.com/-qaay
U6dEGC0/TbIegkjlDxI/AAAAAAAAAA
w/rUNFYPHk_nk/s1600/xgod.gif 
‎4.bp.blogspot.com


31 minuti fa · Mi piace

Andrea Rodriguez Quel film era DAVVERO brutto.

Questo è un film.
Mario, mi manchi tanto!!!!

http://www.youtube.com/wat
ch?v=LYZxjx7SOjE

Il Grande MARIO BREGA - Borotalco,Un sacco bello,Vacanze di Natale 83 
www.youtube.comTributo a Mario Brega


27 minuti fa · Mi piace


Jules Fourier Psyco Logic Siccome "ne vanza soldi", allora abbiamo una squadra anti bestemmie. Ma non ci potrebbe preoccupare di cose un pochino più utili al paese. Va bene che bestemmiare, insomma, non è una roba proprio fichissima e qualcuno può sentirsi offeso...ma credo che ci siano problemi un po' più urgenti. E poi, vista la questione religiosa, perchè non se ne occupa il vaticano??? Spero che sia ua bufala.27 minuti fa · Mi piace · 1 persona



Andrea Rodriguez Per me Dio se decidesse di incarnarsi di nuovo e scendere sulla Terra dovrebbe essere Mario Brega.26 minuti fa · Mi piace · 1 persona


Andrea Rodriguez Jules: guarda che è da queste cose che sembrano insignificanti che si crea la base solida di una Civiltà!25 minuti fa · Mi piace

Federica E. Slokar è che a sentir ste cose è proprio di bestemmiare che ti viene voglia...25 minuti fa · Mi piace


Gianluca Gabrieli se anche il vaticano si mette a legiferare in materia civile, siamo a cavallo.25 minuti fa · Mi piace


Andrea Rodriguez Il Vaticano è uno Stato estero, ignorante caprone!24 minuti fa · Mi piace


Gianluca Gabrieli appunto per questo, coglione! E' come se la Germania si mettesse a fare leggi ecclesiastiche per il nostro codice civile. Va farte una cagada dei!!21 minuti fa · Mi piace


Andrea Rodriguez LA SANTISSIMA TRINITA':

- Mario Brega as "Il Padre"
- Angelo Infante as "Il Figlio"
- Thomas Milian as "Lo Spirito Santo"20 minuti fa · Mi piace


Andrea Rodriguez ‎... e infatti non fa le leggi per l'Italia, a' scemo de gueraaa!!!19 minuti fa · Mi piace



Jules Fourier Psyco Logic Ma io infattiho detto che bestemmiare non è il massimo. Nel senso, non è che intendo che bisogna insegnare i bambini a farlo, ma semplicemente quello che ho scritto. In questo momento mi fa incazzare...dal prossimo mese mi aumentano le tasse e viene fuori che c'è una squadra anti bestemmie. Ma Andrea, ci stiamo prendendo in giro??? Dai...19 minuti fa · Mi piace



Jules Fourier Psyco Logic E comunque, la mia era un'ironia sul vaticano che, con i soldi che riparmia sull'ICI potrebbe contribuire tranquillamente.18 minuti fa · Mi piace

Andrea Rodriguez Dobbiamo essere ben felici di pagare per cose simili, che ripeto sono di importanza fondamentale.
Non paga l'ICI perché è uno stato estero... (yawn) non veniteme a parla' de ICI... du'palle co sto ICI...17 minuti fa · Mi piace



Gianluca Gabrieli no infatti Andrea......il vaticano non ha mai ingerito nelle scelte politiche italiane....no.....solo nella tua testa de idrocefalo...17 minuti fa · Mi piace



Jules Fourier Psyco Logic Comunque,dai non serve insultarsi. Siamo qui per scambiare opinioni. Ormai un classico sulla bacheca di Andrea!16 minuti fa · Mi piace



Gianluca Gabrieli e soprattutto non ha immobili (quindi capitali) sul territorio italiano (groan...beuurp!! altro che yawn, ritardà!). va farte una pera de Ritalin dei...14 minuti fa · Mi piace



Jules Fourier Psyco Logic Andrea, però, scusa. Mi meraviglio un po' di certe cose, dette da te. Ma spiegami il perchè le proprietà immobiliari su suolo italiano, se addotte ad attività commerciali (cioè che rendono profitto) non devono essere tassate. E' un insulto ...Visualizza altro
13 minuti fa · Mi piace



Gianluca Gabrieli Jules...lasilo perder dei...el ga el mestruo cativo sto mese.....13 minuti fa · Mi piace


Jules Fourier Psyco Logic No, invece è proprio qui che si perde, passando dalla discussione all'insulto. Un pretesto per evitare un confronto. Se sai di cosa parli allora dillo, sennò stacca. Hai capito che la penso come te? Le cose si cambiano spiegando, parlando. Non ti ascolterà mai nessuno mantenendo un tono aggressivo...10 minuti fa · Mi piace



Jules Fourier Psyco Logic Per concludere, fortunatamente non esiste una squadra apposita. Era una bufala: http://www.giornalettismo.
com/archives/135308/bestem
mi-su-facebook-ce-una-mult
a-da-300-euro/ E comunque voglio vedere come fanno a multarti. Poco credibile.8 minuti fa · Mi piace



Andrea Rodriguez Coion de Gabrieli: ti risulta abbia mai legiferato in Italia il Vaticano? Stupido asino, portami un esempio nel quale una legge italiana è stata fatta non dal Parlamento!8 minuti fa · Mi piace


Akab Kadabra mi sono perso qualcosa? stavo aprendo agli sbirri la posta.che avevano delle difficoltà8 minuti fa · Mi piace · 1 persona



Gianluca Gabrieli Infatti stacco perchè non ho palle di proseguire proprio. 1)Quello che dovevo dire l'ho detto. 2) so che la pensi come me. 3) vai un pò a vedere chi ha cominciato con gli insulti8 minuti fa · Mi piace


Andrea Rodriguez Ti sei perso una serie di boccaloni che non capiscono quando scrivo scemenze, Akab!!!! :D .D :D7 minuti fa · Non mi piace più · 1 persona


 Andrea Rodriguez Se la pensi come Gianluca, Jules, allora ti consiglio di farti vedere da uno bravo ma MOLTO bravo.
Gianluca sei un babbo di minchia!!!6 minuti fa · Mi piace


Jules Fourier Psyco Logic Andrea...leggi bene quello che ho scritto e in caso fatti vedere da un'oculista. ;)5 minuti fa · Mi piace



Andrea Rodriguez ‎"Non credono in Dio Onnipotente ma credono alle scemenze che scrivo sul wall"... in qualche modo ne sono lusingato :))

Comunque LO STATUS è VERO, è autentico.2 minuti fa · Mi piace



Gianluca Gabrieli ‎"ingerito nelle scelte politiche italiane" = indicativo passato prossimo del verbo ingerire (aggiungo in modo molto influente). "se [...]si mette a legiferare" = condizione ipotetica rivolta al futuro. metite el grembiul e torna sui banchi della Dardi, mona. (o su quei de qualche cesa dove se senta ancora qualche disgrazià che spara le tue stronzade). Divertite co la discussion. Bye.

Jules Fourier Psyco Logic E, in conclusione, comunque, non mi hai risposto sul tema tasse ed attività commerciali...perchè non c'è niente da dire sul fatto. Credo che se anche fossi credente vorrei che pagassero le tasse. Bon chiudo perchè ho di meglio da fare e ormai la discussione ha preso i toni da baretto.
10 minuti fa · Mi piace

Andrea Rodriguez ‎***"ingerito nelle scelte politiche italiane" = indicativo passato prossimo del verbo ingerire (aggiungo in modo molto influente). "se [...]si mette a legiferare" = condizione ipotetica rivolta al futuro.***

Ocio! el se ga trasformato in CugnoMan, el super-eroe che ha come Arma Segreta la Pedanteria Cosmica!

"Attacco Pedante Multiplooooo" ed è Game Over.
Partita Chiusa.

MA!

Colpo di scena!
Dalla Russia ecco arrivare un misterioso individuo:
http://www.youtube.com/watch?v=ounTVG6paBM&feature=related

Troll-olo
www.youtube.com
WHY ARE YOU WATCHING THIS THIS IS AWFUL GO WATCH THEDITOR'S VERSION IT'S MUCH BE...
Visualizza altro
8 minuti fa · Mi piace

Gianluca Gabrieli Non ti preoccupare Jules, il giovanotto ha raggiunto il suo scopo. L'allievo ha superato il maestro.
7 minuti fa · Mi piace

Gianluca Gabrieli Perchè a parte questo, la sua attività prediletta è:

http://www.andreagaddini.it/pollici.jpg
5 minuti fa · Mi piace

Andrea Rodriguez E la tua?
Abboccare a scemenze e venir trollato come un babbo di minchia? :D

venerdì 16 settembre 2011

La Fine E' Il Mio Inizio

Anonimo ha detto...

    Come è questo film? Intendo: si vede bene e si sente altrettanto bene o no? Successivamente, di che cosa parla? Intendo, è un film decoroso e bello da far vedere anche alle mie figliole?
    03 aprile 2011 16:45 
Anonimo ha detto...

    ma lo sai chi è tiziano terzani?
    03 aprile 2011 17:09 
Anonimo ha detto...

    sono due secondi tempi
    03 aprile 2011 18:15 
Anonimo ha detto...

    no, perchè non me lo dici tu?
    03 aprile 2011 19:37 
Anonimo ha detto...

    http://it.wikipedia.org/wiki/Tiziano_Terzani

    hai internet.... sveglia
    03 aprile 2011 20:23 
Anonimo ha detto...

    se uno come tiziano terziano fosse ingle, l'inglese medio lo conoscerebbe certamente...se fosse francese, il francese medio idem, se fosse tedesco, il tedesco medio idem, se fosse spagnolo, lo spagnolo medio idem...ma l'italiano medio no, non conosce i personaggi che rendono orgogliosi in giro per il mondo....conosce solo pizza pasta e mandolino...CHE TRISTEZZA TANTA IGNORANZA...
    04 aprile 2011 01:37 
Anonimo ha detto...

    ma xche tutti dovrebbero conoscere terziano? e da parte vostra xche tanta prepotenza e aggressivita nei confronti degli altri? andate a vaffa!
    04 aprile 2011 05:46 
Anonimo ha detto...

    non confondere consapevolezza con prepotenza....e il tuo vaffa conferma la tua ignoranza...
    04 aprile 2011 09:44 
Anonimo ha detto...

    e cmq si chiama tiziano...no terziano..;-)
    04 aprile 2011 09:46 
dina ha detto...

    Beh diciamo che è veramente un peccato con conoscerlo....per cui basta rimediare consiglio di leggere quello che secondo me è il suo libro più bello "un indovino mi disse..."
    04 aprile 2011 10:00 
Anonimo ha detto...

    sono daccordo.....pace..leggiti "un indovino un giorno mi disse".....e capirai perche vale la pena sapere chi sia stato TIZIANO TERZIANI...w la cultura abbasso l'ignoranza..sempre ;-)
    04 aprile 2011 14:06 
simon ha detto...

    lA CULTURA O LA CHIULL TURA, LA CULTURA DEL CHIULL.......
    04 aprile 2011 19:07 
Anonimo ha detto...

    bello !! il nuovo film di tiziano ferro!!!
    04 aprile 2011 22:09 
Anonimo ha detto...

    w i film americani i nostri non sono bellissimi
    05 aprile 2011 10:26 
Anonimo ha detto...

    ma perche non si trova il film dylan dog che e' gia uscito da un po?
    05 aprile 2011 13:51 
Anonimo ha detto...

    Certo che siete molto arroganti! Avevo solo chiesto se era bello e come si vedeva e vi siete lanciati addosso a me come belve! Ignoranza... se essere ignoranti significa non conoscere una persona nel mondo siamo uno peggio dell'altro, compreso te!!! E poi era ironica la mia battuta di dirmi chi fosse questo tiziano, certo che so che su wikipedia ci sono le informazioni su chiunque! Poi se mi hai chiesto se conosco tiziano terzani per farmi capire che fa sempre bei film, l'ignorante in questione diventi tu: non sempre un regista fa bei film, gli capita quello che riscuote molto meno successo degli altri, poi non lo so perchè non credo di avere visto suoi film, ma è una questionbe di prinicipio! E poi non permetto che da una domanda banale come quella nasca un putiferio simile! Significa che non hai proprio niente da fare durante il giorno se non fare l'arrogante! Con permesso ma devo andare a lavorare, io!!
    05 aprile 2011 15:57 
Anonimo ha detto...

    ok ricapitoliamo :Terzani non è il registra,ma il giornalista di cui si racconta nel film.
    Terzani è una figura complessa che spesso suscita
    entusiasmi da stadio ,mentre per il mio personale parere è un uomo interessante ,pieno di contraddizioni e a cui non si fa giustizia santificandolo
    Roberto
    05 aprile 2011 17:21 
Anonimo ha detto...

    si ma vacci su quella pagina di wikipedia però xDDDD
    07 aprile 2011 21:17 
Anonimo ha detto...

    Ok, contaci! Così arrichirò la mia cultura! =D Francesca
    08 aprile 2011 21:39 
Anonimo ha detto...

    EGO EGO EGO...... SOLO EGO ...ALTRIMENTI CI SAREBBE COMPRENSIONE E AMORE....E DESIDERIO DI COMPRENSERDI NELL'AMORE.... QUESTO INDICA IL FILM SU TERZANI (NON LUI L'UOMO) MA LA SUA RICERCA VERSO L'AMORE UNIVERSALE, LA STRADA CHE HA PERSORSO, ELEVANDOSI DALLA MATERIA VERSO LO SPIRITO, LA RICERCA DELLE SOLITE DOMANDE ESISTENZIALI CHI SONO PERCHE0 SONO QUI, ECC,ECC,
    ALMENO IN QUESTO NON C'E DA OFFENDERSI!!!! EGO EGO EGO ....MA SOLO CERCARE DI CAPIRSI ANCHE AL DI SOPRA DELLE PAROLE... PER ARRIVARE ALL'AMORE UNIVERSALE, PERCHE' QUESTO E' SOLO UN PASSAGGIO VERSO IL TUTTO O VERSO IL NULLA...DECIDETE VOI...
    COMUNQUE DEI PERCHE' DI QUESTA MACIATA DI ANNI OGNUNO DOVRA' PUR FARSENE UNA RAGIONE.... TENDIAMO ALLA COMPASSIONE POSSIBILMENTE ATTRAVERSO LA COMPRENSIONE E SAREMO TUTTI PIU' SERENI
    09 aprile 2011 15:22 
Anonimo ha detto...

    tutti i film e tutti i libri andrebbero letti anche solo per onore del tempo speso da chi ha voluto comunicare qualcosa.
    Il gusto è opinabile ma parlare per partito preso mi pare una grande perdita di tempo.
    Barbara
    10 aprile 2011 11:42 
Anonimo ha detto...

    audio=6,5; video=7,5
    E' un adattamento dell'omonimo libro di Folco Terzani. Ma nel film ce n'è solo una porzione,le riflessioni sul senso della vita; non ci sono tutti i racconti sui suoi viaggi e la politica. Non poteva essere che scosì essendo un adattamento cinematografico di un libro di racconti di sulla vita di Terzani. Da vedere, ma poi leggetevi il libro.E' bellissimo. E guardate le foto dell'ultimo libro.
    10 aprile 2011 11:58 
Anonimo ha detto...

    Grazie per l'ultimo commento che è stato il più neutro di tutti, nessuno viene qui per leggere le vostre stronzate e "daccordo" si scrive così---> d'accordo saputelli :D ps: ho 14 anni
    14 aprile 2011 07:01 
John 3, 15 ha detto...

    BASTA, qui si parla di film. Litigate via chat e non rompete le scatolinchie agli altri. Grazie e buona giornata a tutti quelli fuori da questa gazzarra
    14 aprile 2011 10:42 
Anonimo ha detto...

    in questo paese si litiga per tutto tranne che per le cose che contano davvero!!
    17 aprile 2011 03:13 
Anonimo ha detto...

    Non ci fare caso, i soliti deficienti che leggono i libri che vanno di moda (senza nulla togliere a Terzani) ma ognuno è libero di leggere e conoscere chi gli pare. Lo sapete perchè nel mondo c'è tanto odio e aggressività? Perchè gente come voi che non ha un cazzo da fare e ha rabbia dentro si perde in chiacchiere con una persona solo perchè non conosce Terzani...assurdo
    18 aprile 2011 12:34 
Anonimo ha detto...

    x dina. Confermo, che sia un grande scrittore e che sia statun grande personaggio, ma il libro un indovino mi disse, l'ho trovato molto pesante e ripetitivo. Preferisco il libro ononimo del film...
    18 aprile 2011 21:21 
Anonimo ha detto...

    Ammetto la mia ignoranza sull' autore ma sono sempre attratto da films che raccontino storie di vita Vera. L'Italiano medio secondo me vede di più il grande fratello o Facebook e la cosa essenziale è avere il megatelefonino e tanti amici virtuali. Magari fosse solo pizza e mandolino. Sono capitato per caso su questa pagina ma la grande discussione scaturita per questo film mi ha incuriosito e il fatto che se ne parli, bene o male , forse, era nell'intento dell'autore. Comunicare. Mi sa che questo film non lo scarico ma vado a vederlo. Grazie per il lavoro.
    19 aprile 2011 09:30 
Anonimo ha detto...

    è semplicemente paradossale che uno scrittore così profondo faccia discutere per cose direi un pò banali.......
    22 aprile 2011 09:04 
Anonimo ha detto...

    vbbbb
    23 aprile 2011 17:14 
Hap ha detto...

    E' la prima volta che su questo sito mi imbatto in una discussione su di un personaggio!
    Ma comunque conoscendo le opere di Tiziano credo che la cosa gli farebbe piacere. Solo evitiamo violenza o insulti, se qualcuno non lo conosce questa può essere una buona occasione per valutarlo ed apprezzare il suo modo di vedere le cose.
    un saluto a tutti.
    26 aprile 2011 21:28 
Anonimo ha detto...

    Enso
    (il cerchio rosso sulla copertina...)
    14 maggio 2011 19:18 
Anonimo ha detto...

    io conosco e amo tiziano terzani, adoro l'india e l'asia e ci torno sempre volentieri, ma trovo stupido chi attacca chi nn lo conosce...cosi facendo, dimostra di non aver capito una sega del suo pensiero!!!!!
    25 maggio 2011 21:21 
Anonimo ha detto...

    ma infine questo film si vede bene oppure no?
    26 giugno 2011 15:06 
Anonimo ha detto...

    facevi prima a scaricarlo..
    non credi?

giovedì 15 settembre 2011

PUCK COMIC PARTY


mercoledì 14 settembre 2011

KADABRA

Kadabra (in giapponese ユンゲラー Yungerā, in tedesco e francese Kadabra) è un autore della Prima generazione di tipo Psico.
Il suo numero identificativo  è 23.
Dai titoli della seconda generazione a Kadabra è stato associato lo strumento Cucchiaiotorto (まがったスプーン).
Nel 2000 Kadabra è stato al centro di una controversia legale.
Il suo nome deriva dalla formula magica abracadabra.
Il suo nome giapponese, ユンゲラー Yungerer, probabilmente deriva da Uri Geller, un prestigiatore ebreo che affermava di poter piegare cucchiai con la forza della mente.
Nella versione beta il suo nome era "Pocus" (da Hocus Pocus).

Kadabra è basato sui maghi o sugli illusionisti in grado di flettere i cucchiai.
I simboli sul corpo  ricordano le carte Zener, in particolare la Stella e l'Onda.

Si evolve da Abra a livello 13 ed evolve in Alakazam se scambiato.

    ▪    Rosso/Blu: Il suo corpo emette speciali onde alfa che causano mal di testa a chi gli si avvicina.
    ▪    Giallo: Quando è vicino succedono molte cose strane. Per esempio gli orologi girano al contrario.
    ▪    Oro: Possiede un forte potere psicologico. La sua forza psichica aumenta quando si trova in pericolo.
    ▪    Argento/SoulSilver: Usando le sue abilità emette speciali onde alfa che causano malfunzionamenti nei macchinari.
    ▪    Cristallo: Quando chiude gli occhi, le onde alfa che emette dalla superficie del corpo raddoppiano.
    ▪    RossoFuoco: Un giorno accadde che un bambino dotato di poteri sensoriali si trasformasse in Kadabra.
    ▪    VerdeFoglia: Il suo corpo emette speciali onde alfa che causano mal di testa a chi gli si avvicina.
    ▪    Rubino: Kadabra emette particolari onde alfa che causano mal di testa a chi si trova nelle vicinanze.
    ▪    Zaffiro: Kadabra tiene in mano un cucchiaio d'argento per amplificare le onde alfa nel suo cervello. Si dice che senza cucchiaio i suoi abituali poteri telecinetici siano dimezzati.
    ▪    Smeraldo: Si dice che un bambino dotato di poteri psichici si sia trasformato in Kadabra mentre collaborava ad una ricerca sui poteri extrasensoriali.
    ▪    Diamante: Se lo si avvicina, fa apparire alla televisione un'ombra inquietante che porta sfortuna a chi la guarda.
    ▪    Perla: Quando usa i poteri psichici, emette forti onde alfa che possono rovinare strumenti di precisione.
    ▪    Platino/Nero/Bianco: Fissa il suo cucchiaio d'argento per concentrarsi. Così facendo, emette più onde alfa.
    ▪    HeartGold: Ha un forte potere psicologico. La sua forza psichica aumenta quando si trova in pericolo.
   
Nel novembre del 2000 Uri Geller denunciò l'azienda affermando che Kadabra è "malvagio e occulto" e che "ha rubato la mia identità usando il mio nome".
Geller, che inoltre riteneva i segni a forma di S sul corpo, originariamente ispirati alle carte Zener, fossero un richiamo alle SS naziste, perse la causa.

lunedì 12 settembre 2011

dummy talk

domenica 11 settembre 2011

11

sabato 10 settembre 2011

Mostruosità d'altri tempi

Opening 13 settembre alle ore 18:30 @Santeria

“L'idea della mostra è una collezione privata di ritratti, ritrovati all'interno di una villa abbandonata di proprietà di un ricco viaggiatore solitario vissuto un tempo, cacciatore di stramberie, che girando in lungo e in largo verso luoghi remoti ha raccolto e collezionato i ritratti dei vere e proprie mostruosità viventi.”

giovedì 8 settembre 2011

GOTT MIT UNS

RR: hola
A: wè, avrò tempi di reazione biblici che sono in ballo con altre 10
cose, come forse anche tu, ma dimmi tutto
RR: una curiosità che c'ho ogni volta che mi tiri in ballo per
bastonare quello che per te è il desertificante mondo dell'ordine
fumettistico costituito (causa che, oltretutto, condivido)
perché io?
 Nel senso... perché non autori che davvero operano solo in seno a un
certo tipo di modo di fare fumetti, lo fanno da sempre e non hanno mai
fatto altro?
A: è una bella domanda, ma forse un po’ retorica (nel senso che io
credo che tu già conosca la risposta)
RR: me ne vengono in mente un paio:
perché io ci sono e quegli autori no
e perché ero quello con il cappello di Pippo
ma se dovesse essere la prima (e lo spero), il fatto che io ci sono
implica già di base che non sono parte di quegli autori a cui ti
rivolgi
A:  cmq, perchè sei in maniera evidente l'esponente più in vista. come
lo è Gipi sull'altro fronte. Tipo roba di archetipi
RR: Sì
posso farti notare che tu non hai idea di quello che faccio? Perché se
io sono l'esponente tipo della Bonelli, allora ci sarebbe da stare
allegri perché per la Bonelli io sono l'alieno
A:  ma parliamoci chiaro, ma di cosa devo parlare con la Barbato? di
biberon? e con Ruju? di salami d'asino?
RR: fermati un attimo
A: fermo sto
RR: te un fumetto di Paola lo hai mai letto? Uno di quelli buoni?
Perché guarda che ha più roba in comune con te, nel sentire, di quanto
ce ne abbia Squaz
A:  allora, su sta cosa preconcetta che io non abbia mai letto niente
di tuo (o bonelli, insomma) ti sbagli
RR:  non m'hai dato modo di pensarla diversamente
ho letto solo attacchi (molti alla persona) e mai critiche
io, se dovessi parlare seriamente di fumetti con te, una critica
strutturata alle cinque fasi ce l'avrei
A: e forse non ti farebbe piacere sentire cosa ho detto subito dopo
aver finito uno dei "vostri" albi in questione
A:  li ho letti proprio di recente
RR: dipende da cosa ma qualsiasi cosa tu possa aver detto, non è che
mi stupirebbe, eh?
A:  ero a casa di una mia amica a vercelli, tipo ritiro, lei colleziona i dylan
insomma mi ci sono messo d'impegno, e ti giuro, anche ben disposto,
perchè io davvero non penso tu sia un fesso.
RR: che albo era?  per curiosità
A:  e ho letto tipo modulo a38
RR:: mmm
A: o un numero insomma
RR: storiellina
A: ma anche quello con carnevali
RR: Mater Morbi
A: yesser
A: insomma, poteva essere, ma non è.
R: ?
A:  poi il fatto di vederci un disegnatore con i controcazzi lo rende
un dylan nello spazio, cioè, sopra tutti gli altri, chiaro
RR: ok, ma io, secondo te, sarei l'establisment (o come cazzo si
scrive che non mi va di aprire google)?
A: cmq, roberto, davvero non credo che il punto sia cosa penso dei
fumetti che scrivi. quella non è roba importante
RR: vengo dal fumetto indipendente, faccio roba che in Bonelli è vista
come storta e strana, continuo a lavorare nel fumetto indipendente, mi
disegno e mi scrivo roba mia
A: io credevo avessi capito che in una maniera sicuramente poco
signorile, "ti ho usato" per smuovere un po il terreno
RR: (concordo, non è quello il punto)
certo che l'ho capito
A:  volevo capire un po’ come siamo messi a livello percezione
nell'ambiente fumettisti
RR:  con i contatti giornalieri del mio blog, è il sistema più facile
per fare casino, ma ha funzionato la prima volta, con Nixon, che non
me lo aspettavo a questa seconda, se non ti do corda, il gioco non
funziona e nemmeno la discussione guadagna in niente
A: e cazzo, sono rimasto molto deluso.  è roba , ancora di bambini che
si parlano alle spalle. oppure finti superiori che giocano all'ignoro.
RR: bravo, hai scoperto l'acqua calda. il fumetto in Italia è un
settore popolato da mezze figure mediocri che non hanno idea di nulla,
che temono il confronto,  che "sono le opere che parlano",  e via di
cazzate del genere, ma quindi?  basta andare a una fiera per capirlo
A:  temo che non ci sia un quindi. ne un assassino
RR: vuoi costruire una discussione?  Facciamo così:  io ti intervisto
sul mio blog che ho un mucchio di domande da farti sulle cinque fasi,
domande vere non la roba comoda e inutile che ci si chiede
normalmente,  (magari sarò più breve che con Sclavi :asd:) e allora,
magari, così possiamo parlare perché se m'attacchi a muso duro, io non
farò mai altro che risponderti a muso duro
A:  certo che si. Anzi, mi sembra sempre la roba migliore. Ma ci sta
anche un po di wrestling mediatico,  cazzo, se non lo sai tu!
RR: sì, ci sta : o forse ci stava, adesso a me ha cagato il cazzo,
anche perché poi mi tocca leggere cose che nemmeno mi irritano ma mi
annoiano soltanto e non sto manco parlando di te in questo caso.
Aggiungo una cosa:
A:  insomma, te lo giuro su Crowley, io prendo per forza di cose con
estrema leggerezza. Quando scrivo cattiverie gratuite di solito sto
ridendo. Ssono le reazioni che mi interessano
RR: leggevo quello che dicevi sulla gente che commenta la mia roba, la
rilimka e via dicendo
RR: ma te pensi che io possa avere una gran stima di un mucchio di
gente che posta sul mio blog o che fa quella roba? che l'unica cosa
che vorrei è vedere addosso a tutti è la maglietta kill your idols di
Axl?
A:  certo che no, ma smarcheti, il punto non sei mai stato tu. Ma loro
(la parola misteriosa voleva essere "smarcati")
RR:  e allora, che ci capo come pupazzetto vodoo o strumento per la
tua campagna? (sì, avevo intuito, sono un desertificatore culturale,
mica scemo)
A: no, chiaro, che a te non deve far piacere. Credo sia un incidente
di percorso. Guarda, una volta a napoli, tipo durante le premiazioni,
ti ho sentite dire una cosa tipo "uso il blog, come quando tiri una
pallina contro il muro per vedere da che parte e come rimbalzerà"
secondo me questa cosa è molto sensata
RR: comunque sia, raccolgo le idee, butto giù in maniera ragionata le
mie perplessità sulle 5 fasi e sul tuo-vostro approccio (anche se, per
me, in quel gruppo coesistono approcci quasi antitetici) e ti mando
qualche domanda,  poi mi rispondi su skype, via mail o dove cazzo vuoi
e vediamo se ne viene fuori una discussione interessante
A: forse un po’ cinica, ma sensata, tutta la rete è uno strumento da
usare. e non rimanerci incagliati.
RR: Assolutamente, concordo, : ma il fatto non è che io mi incazzo
perché cerchi di far rimbalzare la palla su di me,  lo ha fatto gente
più stupida e meno interessante di te il fatto è che se non me lo
strutturi questa roba, non c'è sponda,  se mi dici stronzo, ti
rispondo stronzo e la discussione finisce a prescindere
A: stronzo è sempre un buon inizio per una storia
RR: quello è vero, magari meno una discussione strutturata
A:  cmq attendo le tue questioni, e ti dico subito che mi fa molto
piacere questa apertura. mi auguro di essere al'altezza delle mie
intenzioni (che ti assicuro, sono più che buone)
RR: andata. Torno al mio lavoro da macellatore culturale ma, nel
pomeriggio, mi ci metto
A:  ahahahha! riconoscre il problema è il primo passo verso la
guarigione!! (concedimela)
RR: hahaha,  sì, sì
A: a presto, ordunque
RR:  yep
A:  un’ultima cosa, suppongo tu sappia la mia cattiva abitudine a
buttare scambi privati sul mio stupido blog. Quindi ti chiedo: e se
mettessi queste (poche) parole a mò di teaser di ciò che ci sarà sul
tuo?
RR: sono scritte con il culo ma ok, aspetta,
A: un "anche no" mi andrà benissimo
RR: fammi rileggere se perderò il lavoro
A:  ahahahah!
Ok
dimmi tu
davvero no problem
RR: no, vai tranquillo,  al massimo si offendono i commentatori del
mio blog. Stica. Dai una sistemata ai refusi che mi fa brutto uscirne
come uno affetto da Parkinson alla tastiera
A: ma tanto ognuno dirà a se stesso che non ti riferisci a lui ma agli altri
RR: sì, di solito funziona così
A: fossero consapevoli di essere zombi non sarebbero zombi
RR: ma fossero consapevoli di essere zombi, forse ce ne avrebbero uno
loro di blog, dove dire cose loro, piuttosto che passare la vita su
Facebook a linkare contenuti di altri,ma questo vale in genere, mica
solo per alcuni che postano sul mio blog (ma pure sul tuo, che di
pecore belanti non è che non ne ho viste)
A:  è imbarazzante. Ti giuro, a me mette proprio un senso di disagio,
a prescindere dall'argomento
RR: T'è mai capitato di leggere qualcosa di LEster Bangs? era uno
scrittore, per alcuni una delle migliori penne americane del ventesimo
secolo, che, grossomodo, ha scritto solo recensioni di dischi
A:  è il tipo citato nella guida ragionata al frastuono più assurdo?
si, si. capito chi è, lo conosco poco niente
RR: E' proprio suo (quel libro). in Italia sono usciti due o tre
volumi suoi... lui odiava i Zeppelin. Non per la musica, per per il
rito religioso che erano i loro concerti in cui gli Zeppelin erano i
preti che portavano la voce di dio e il pubblico erano fedeli che la
accoglievano. Lui, adorava Iggy, Raw Power e il punk in genere,  la
comunicazione sullo stesso livello. In teoria, internet questo ci
dovrebbe aver dato. Ma non è così, Il pubblico si pone sempre su un
livello diverso da chi fa, la distanza tra me e chi mi legge, sul web,
è zero ma, nonostante questo, io sono autore e loro pubblico. Forse ti
piacerebbe, ha uno stile di scrittura da delirio e dice sempre cose
intelligenti
A: lo cercherò,  e cmq sfondi porta aperte
RR: a dopo
A: è così in tutti gli ambienti, pensa  ai musei con i critici\preti e
gli artisti morti\santi quelli vivi profeti, ecc ecc..  infatti al
museo devi stare pure in silenzio.
RR: yes, ma il bello del web dovrebbe essere altro, no? io dico una
roba, te ci pensi e magari la contesti, ma su Facebook non c'è manco
il tasto del non mi piace  cultura dell'approvazione o del silenzio
A: hanno vinto i nazisti. non c'è nè
RR: magari fosse. Almeno avevano uniformi fighe.Hanno vinto i preti. è peggio
A: cazzo. davvero.

^