venerdì 18 settembre 2009

ANTEPRIME DAL PASSATO







lunedì 7 settembre 2009

ESSERE TROPPO BUONO


Troppo buono?
Alcune persone non riescono ad esprimere la propria aggressività anche quando sarebbe naturale e giustificato farlo. Sono quelle persone che vengono considerate dagli altri " troppo buone", che non riescono a difendere i propri diritti e che, piuttosto che discutere, preferiscono lasciar perdere.
Se ti riconosci in questo ritratto e appartieni al club di " quelli che non si arrabbiano mai ", forse, hai dei problemi con la tua aggressività.
Nel seguente paragrafo troverai un elenco di comportamenti passivi e non assertivi, se ti riconosci in alcune delle situazioni proposte, devi imparare a comportarti in modo più deciso.

Comportamenti passivi:
In un negozio cedi alle insistenze del commesso e finisci per comprare qualcosa che non ti piace o non ti serve.
Tempo fa hai prestato ad un tuo amico dei soldi che non ti ha ancora restituito. Ora questi soldi ti servirebbero ma non riesci ad affrontare l'argomento perché hai paura che il tuo amico si offenda.
In un locale in cui è vietato fumare, qualcuno ti fuma in faccia e tu sei asmatico/ reduce da una bronchite/ non sopporti il fumo, ma preferisci lasciar correre e non dire niente.
Il tuo partner ti chiede delle prestazioni sessuali che giudichi sgradevoli ma lo accontenti ugualmente perché hai paura che se non lo accontentassi, lui si cercherebbe un'altra donna.
Vorresti andare a vivere da solo ma quando lo comunichi ai tuoi, tua madre scoppia in un pianto disperato, così tu rinunci a vivere la tua vita per non dare un dispiacere a tua madre.
Un tuo amico/ parente/ fidanzato fa qualcosa che ti dà molto fastidio ma tu preferisci lasciar correre piuttosto che affrontare l'argomento.
Il tuo capo ti fa una scenata per un errore che non hai commesso, tu che hai un reverenziale timore dell'autorità, non riesci a reagire e ti sorbisci la scenata zitto e a capo chino.
Non riesci a dire di no quando ti chiedono un favore, così ti ritrovi spesso a fare cose che non hai nessuna voglia di fare.
Non ami più la tua fidanzata ma non hai il coraggio di lasciarla, ti comporti in modo distratto e passivo nella speranza che sia lei a lasciarti.
Ti costringono a vestirti come non vorresti a stare seduto di fronte al computer 8 ore al giorno 6 giorni su 7, pregare un dio a cui non credi, compiacere il tuo padrone assoggettando i tuoi stessi desideri e gusti, sposare una donna che non ami per convenzione, figliare per costrizione, morire come uno stronzo avendo speso la vita a succhiare il cazzo di satana.

forse hai problemi con l'aggressività repressa.

^